Purina Pro Plan è un marchio PURINA. Scopri chi siamo.

Il gatto ha sonno: perché dorme così tanto?

Il gatto ha sonno: perché dorme così tanto?

Le ragioni per le quali un gatto diventa all'improvviso aggressivo sono molteplici, ma quella principale è sicuramente il dolore. 

In media, i gatti dormono dalle 13 alle 16 ore nell'arco di una giornata. Questi orari variano in base all'età del gatto e alla singola personalità, ma solitamente corrispondono a circa il doppio rispetto a quanto richiesto da un essere umano. Quindi perché il sonno del gatto è più lungo del nostro ?

Fisiologia del gatto

Fondamentalmente i gatti sono predatori. Questo significa che anatomicamente e psicologicamente sono strutturati per procacciarsi il cibo, che sia necessario o meno.  Osservando i gatti selvatici si può notare come, dopo aver cacciato la preda, dormano per lunghi periodi di tempo, per ristabilire la grande quantità di energia persa durante la caccia.  I gatti domestici non sono molto diversi e, anche se vanno a caccia del  loro gioco preferito o di un vero topolino, il risultato non cambia.  Devono infatti mettere in pratica tecniche stancanti per il loro fisico, come braccare, balzare, inseguire e persino arrampicarsi. Inoltre, durante la caccia, il gatto è in allerta e i livelli di adrenalina e consumo energetico sono elevatissimi.  Tutto questo significa che nonostante la caccia non venga protratta per molto tempo, le energie sprecate dal gatto sono decisamente alte, tanto da richiedere una ricarica completa che solo un sonnellino può garantire.

Il pisolino del gatto

Contrariamente alle credenze popolari, i gatti non sono animali notturni, bensì crepuscolari. Sono quindi più attivi intorno all'alba e al tramonto, ovvero nel periodo della giornata in cui in natura anche le prede sono in movimento.  Gli occhi dei gatti sono più adatti alla visione notturna, possono infatti osservare i movimenti e vedere più chiaramente degli essere umani in condizioni di scarsa luminosità. Molti gatti restano attivi anche durante la notte, portando all'errata convinzione che si tratti di animali notturni.  Tuttavia, molti altri dormono nei nostri stessi orari. Ciò che tutti sanno, comunque, è che sono sempre pronti a svegliarci all'alba per la colazione.  Se poi si sono concessi una piccola caccia notturna, avranno esaurito le riserve energetiche e la giornata inizierà con uno dei loro numerosi pisolini.

Il sonno del gatto

Le fasi del sonno del gatto passano dal dormiveglia a un sonno più profondo. La prima fase dura solitamente dai 15 ai 30 minuti, mentre la seconda solo 5 minuti per ciclo.  Se i gatti sono in dormiveglia ci mettono pochissimo per attivarsi e la loro postura durante questa fase riflette questa particolarità, permettendo loro infatti di scattare in posizione. Anche le orecchie erette e pronte a captare i segnali sono un'indicazione del dormiveglia. A volte potrebbero essere visibili anche movimenti della coda del gatto e, se osservi gli occhi, potresti notarli mezzi aperti. Lasciarsi scappare anche un solo topolino sarebbe un vero delitto. Al contrario, nella fase di sonno più profonda, la postura e le orecchie del gatto saranno maggiormente rilassate e potresti captare rapidi scatti e movimenti delle zampe.

I gattini e i gatti anziani tendono a dormire molto più di un gatto adulto.  Tuttavia, indipendentemente dalla sua età, deve ricaricare costantemente le energie per poter trarre il maggior profitto dalle ore di veglia e dall'interazione con il padrone.

Se pensi che il tuo gatto dorma più del normale, non esitare a consultare il tuo veterinario.

X
Purina TI RISPONDE