Purina Pro Plan è un marchio PURINA. Scopri chi siamo.

Bagno al gatto: quando è necessario farlo?

Bagno al gatto: quando è necessario farlo?

Quando è molto sporco o quando il suo pelo entra in contatto con sostanze unte o tossiche,  lavare il gatto diventa un obbligo. Ecco come fare.

I gatti sono particolarmente schizzinosi e si puliscono da soli, pertanto di solito non hanno bisogno di essere lavati e non amano fare il bagno. In alcuni casi, tuttavia, quando è molto sporco o quando il suo pelo entra in contatto con sostanze unte o tossiche, fare il bagno al gatto diventa un obbligo. Di seguito sono riportati alcuni suggerimenti utili per rendere quest'esperienza più piacevole per entrambi.

Come fare il bagno al gatto

Stendi a terra un tappetino antiscivolo (o un asciugamano). Riempi la vaschetta con acqua calda a sufficienza per fare il bagno al tuo gatto. Assicurati che il livello dell'acqua non sia troppo alto, onde evitare di spaventarlo e di bagnare dappertutto. Usa sempre uno shampoo specifico per gatti, privo di sostanze chimiche o profumi. Non utilizzare mai gli stessi prodotti che usi per te, perché non sono indicati a causa del diverso livello di pH.

Dopo aver messo il gatto nella vaschetta, applica una piccola quantità di shampoo per gatti, facendo attenzione a evitare le zone delicate, come le orecchie e gli occhi. Lavare una parte specifica del corpo del gatto è sicuramente più semplice che lavare tutto l'animale, quindi, qualora lo sporco interessi una sola parte del corpo, concentrati su di essa. Se invece il gatto ha bisogno di una pulizia completa, insapona bene ogni parte del suo corpo, dal collo alla coda, compresi il ventre e le zampe. Per semplificare tale operazione, potrebbe essere utile tirare fuori il gatto dalla vaschetta (se necessario, sistemalo su un asciugamano), in quanto alcuni shampoo medicati richiedono un tempo di contatto specifico.

Come asciugare il gatto

Dopo averlo insaponato, risciacqua il tuo gatto accuratamente servendoti di un doccino o di una caraffa di acqua calda, stando attento anche in questo caso a evitare il contatto con occhi e orecchie. Fai attenzione, perché quando sono bagnati i gatti si scrollano via l'acqua in eccesso. Asciuga quindi il tuo animale domestico con un altro asciugamano. Completa l'asciugatura in una stanza calda e non farlo uscire fino a quando non è completamente asciutto.

La maggior parte dei gatti ha paura del phon, quindi evita di utilizzarlo, a meno che (come nel caso dei gatti da esposizione) il tuo amico non sia stato abituato fin da piccolo. In molti casi, il momento del bagno rappresenta un'esperienza sconvolgente per i gatti; cerca pertanto di rassicurarlo il più possibile e somministragli qualche snack per gatti per distrarlo. Fatti aiutare da qualcuno. Se noti che il livello di stress nel gatto aumenta sempre di più, non insistere nel volergli fare il bagno o potresti procurarti morsi e graffi dolorosi. Cerca di essere comprensivo e gentile con lui e chiedi aiuto al veterinario. Se hai più di un gatto, ricorda che dopo il bagnetto il tuo micio avrà un nuovo odore e ciò potrebbe causare un conflitto tra gatti all'interno delle mura domestiche. Per evitare che ciò accada, strofina tutti i gatti con lo stesso asciugamano utilizzato per asciugare quello appena lavato. In questo modo, si diffonderà il nuovo odore, favorendo relazioni più armoniose tra i gatti.

X
Purina TI RISPONDE