Purina Pro Plan è un marchio PURINA. Scopri chi siamo.

Cuccioli ipersensibili

Cuccioli ipersensibili

La manifestazione di particolari segnali di ipersensibilità e malessere nel cucciolo potrebbero indicare la presenza di allergia o intolleranza alimentare. La prima cosa da fare è rivolgersi al veterinario di fiducia.

L’allergia alimentare
Il sintomo principale dell’allergia alimentare è il forte e persistente prurito. Altri segnali patologici sono la comparsa di forfora, perdita di pelo a chiazze, mantello secco ruvido, leccamento della zampa, desiderio smodato di mangiare erba, vomito a digiuno, fino ad arrivare a manifestazioni più gravi quali otite e diarrea acuta, dermatiti, eczemi.
La diagnosi delle allergie alimentari è la principale difficoltà per il veterinario; i sintomi possono essere tipici anche di altre patologie; normalmente per stabilire se il cucciolo è allergico a un determinato alimento si procede in via empirica per esclusione, consigliando l’eliminazione dalla dieta dell’alimento sospetto fino a scomparsa dei sintomi. E, successivamente, reintroducendo l’alimento per verificare di se i sintomi ricompaiono.

Crescita e sensibilità
Può accadere che le intolleranze alimentari si manifestino nel periodo di transizione tra l'età "giovanissima e l'età "giovane" e tra l'età "giovane" e la fase "adulta". Ogni qual volta cioè si debba cambiare il regime alimentare del cucciolo. Queste transizioni sono delicate: devono avvenire con gradualità, miscelando per un certo periodo l'alimento vecchio con quello nuovo. Una brusca variazione di dieta può scatenare reazioni di intolleranza latente, compromettere la buona digestione e anche favorire l'obesità in alcune razze particolari di taglia grande (per esempio i labrador e i golden retriever) e nelle razze di taglia piccola e media.
Nei cani di taglia grande o gigante, vi sono inoltre fattori tipici da non sottovalutare che richiedono una dieta alimentare maggiormente digeribile e che concentri l'energia proveniente dai grassi: la predisposizione alla torsione e dilatazione dello stomaco (per limitare il rischio è consigliata la somministrazione di cibo due volte al giorno anche per il soggetto adulto) e le ridotte dimensioni del tubo digerente.

Cuccioli ipersensibili: stile di vita, taglia, alimentazione
Per natura, razza, taglia, per lo stile di vita o per varie cause ambientali alcuni cuccioli sono più sensibili di altri. Alcune razze tendono ad avere una pelle delicata, un mantello poco brillante o a presentare intolleranze digestive. Una maggior delicatezza può dipendere dalla scarsa attività fisica, dall'eccessiva costrizione in appartamento, dallo stress da solitudine. Cambiamenti di stagione e di temperatura incidono relativamente; più spesso la causa è un'alimentazione inadeguata.

X
Purina TI RISPONDE